Il gettato nel lavoro a maglia

Il gettato nel lavoro a maglia è molto importante: si tratta di una tecnica impiegata in tanti schemi, quando si vuole aumentare il numero di punti che formano il lavoro oppure quando di vogliono ottenere dei piccoli fori o dei risultati visivi particolari una volta che il lavoro è terminato

Come fare il gettato

Eseguire un gettato, a diritto o a rovescio, è semplicissimo: basta avvolgere una volta il filo preso dal gomitolo sul ferro di destra prima di lavorare il punto successivo. Se devi lavorare un diritto avrai il filo sul retro del lavoro, perciò per creare il gettato dovrai fare un movimento dal basso verso l'alto. Se invece devi lavorare un rovescio avrai il filo sul davanti del lavoro e, per fare il gettato, dovrai far passare il filo sopra al ferro di destra prima di farlo tornare sul davanti del lavoro. 


Il gettato nel lavoro a maglia
Il gettato 

Nel ferro di ritorno è possibile lavorare i punti gettati in tre modi diversi: 

  • se si lavorano normalmente, a diritto o a rovescio, ne risulterà un piccolo foro 
  • se si lavorano a diritto o a rovescio ritorto (a seconda del punto lavorato nel ferro precedente), invece, il risultato sarà una lavorazione compatta senza fori
  • in alcuni casi, il lavoro può richiedere di far cadere il gettato senza lavorarlo. 
Lo schema del lavoro può richiedere anche un gettato doppio o un gettato triplo: per realizzarli è sufficiente avvolgere il filo del gomitolo sul ferro di destra creando, rispettivamente, due o tre giri. 

Quando è usato il gettato

Il gettato nel lavoro a maglia si utilizza in genere quando si devono realizzare degli aumenti, ma viene usato spesso anche in altri punti, di frequente in combinazione con delle diminuzioni. Proprio perché la lavorazione "normale" del gettato formerà dei piccoli fori, tra i punti più diffusi che richiedono il gettato figurano i punti traforati.