7 reazioni della gente quando dici che lavori a maglia

Ammettere di lavorare a maglia (o all'uncinetto) suscita curiosità o stupore nelle persone. A volte scetticismo. Spesso una dichiarata o malcelata ammirazione, praticamente mai indifferenza. 

Ecco una raccolta tra il serio e il faceto delle 7 reazioni più comuni della gente quando dici che lavori a maglia. 

Fonte: Flickr - storebukkebruse

1) Wow! Lavori a maglia?! Mi fai un maglione? 


A chi non è mai capitato almeno una volta che fratelli, genitori, amici, conoscenti o perfetti sconosciuti incontrati in treno pronunciassero esattamente queste parole? Tra l'altro, esiste una leggenda metropolitana nota come "la maledizione del maglione" secondo cui se si regala un maglione fatto a mano a una persona cara il rapporto è destinato a rompersi. Meglio evitare, no?

2) Lavori a maglia?! Ma non è una cosa da vecchie? 

No, non lo è. Almeno, non solo. Il lavoro a maglia è adatto a tutti e diversi studi scientifici dimostrano che ha tanti effetti benefici. Solo per citarne alcuni, allenta lo stress, aiuta ad allontanare i pensieri negativi ed è terapeutico per le persone con una lieve depressione. Basta con questo stereotipo! 

3) Lavori a maglia?! Insegnami! 

I più entusiasti quando vedono un gomitolo e un paio di ferri vorrebbero subito cimentarsi in quest'arte e magari sperano dopo 5 minuti di essere in grado di rifarsi l'intero guardaroba invernale. Non spegnere sul nascere questo sogno e, se dall'altra parte trovi qualcuno disposto ad ascoltare e a imparare, trasmettigli pure tutto ciò che sai. 

4) Lavori a maglia?! Che brava/o, io non ci riuscirei mai... 

Questa reazione è l'esatto opposto della precedente. Gli "scoraggiati" si buttano giù in partenza e non scommetterebbero mai sulle loro potenzialità. In realtà tutti possono lavorare a maglia con un discreto successo, basta avere passione, dedizione e pazienza. Ma serve in tutte le cose, no?

5) Lavori a maglia?! Perché non fai shopping in negozio come tutti

Sì, hai ragione, in negozio con ogni probabilità spenderei meno e risparmierei un sacco di tempo. Ma alla fine avrei un maglione, un cappello, una sciarpa o un qualsiasi accessorio come tutti. Farsi da sé qualche capo di abbigliamento o qualche accessorio per la casa è un modo per esprimere la propria creatività, rende orgogliosi di indossare qualcosa di unico e fatto su misura. Tutto questo non vale più di un maglione fatto in serie? 

6) Lavori a maglia?! E non ti annoi? 

Be' no, almeno quanto c'è gente che non si annoia nella seduta settimanale dal parrucchiere, tra i banchi della chiesa durante la messa, guardando una partita di calcio, un incontro di boxe, una partita di scacchi, una finale di curling... continuo? 

7) Lavori a maglia?! Beata/o te, io non ne avrei il tempo... 

Tra le righe questa risposta nasconde spesso un altro messaggio che suona più o meno come: ah, beata/o te che non hai impegni. In realtà si possono dedicare al lavoro a maglia anche solo i ritagli di tempo: quei minuti che servono per raggiungere il posto di lavoro in metro o in treno, un quarto d'ora di sera davanti alla tv, qualche mezz'ora nel weekend. Insomma, chi dice di non avere tempo per fare qualcosa quasi certamente non ha nessuna intenzione di farla.  

Se hai altre risposte che assolutamente non possono mancare alla lista delle reazioni della gente quando dici che lavori a maglia lascia un commento! 

Articolo ispirato dal post di Loveknitting "5 Reactions you get when you say you’re a knitter…"